Tracce. Itinerari di ricerca/Area umanistica e della formazione

La collana 'Tracce. Itinerari di ricerca' si propone di valorizzare i risultati delle attività scientifiche svolte nei diversi campi della ricerca universitaria (area umanistica e della formazione, area economico-giuridica, area scientifica, area medica). Rivolta prevalentemente alla diffusione di studi condotti nell'ambito dell'Università di Udine, guarda con attenzione anche ad altri centri di ricerca, italiani ed internazionali.
Il comitato scientifico è quello della casa editrice: Matteo Balestrieri, Marina Brollo, Damiana Chinese, Claudio Cressati, Alberto Felice De Toni, Paolo Fedele, Mauro Modolo, Francesco Nazzi, Franco Parlamento, Antonella Riem, Mario Turello, Angelo Vianello e Andrea Zannini.

  • Novità

    Multiliteracy Advances and Multimodal Challenges in ELT Environments

    A cura di Nicoletta Vasta e Anthony Baldry

    Educators from different areas have long been reporting the need for new literacy skills to meet the requirements of the changing semiotic landscape of the 21st century. In particular, exponents from the... >

  • Novità

    L’interrogative insaisissable

    Sara Vecchiato

    Nella sintassi francese, le frasi interrogative non cessano di suscitare l’interesse degli studiosi a causa delle loro caratteristiche di proteiformità, polivalenza e ‘policronia’, in... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Insegnare i phonics

    Deborah Saidero

    Nel nostro Paese l’insegnamento della lingua inglese è introdotto già a partire dalla scuola dell’infanzia; nonostante ciò, la competenza raggiunta dagli studenti italiani nella lingua straniera... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Syntactic variation

    A cura di Francesco Costantini

    This volume offers a collection of papers devoted to the German-language islands in northeastern Italy, with main focus on their syntax and syntactic variation. Syntactic variation is seen in contemporary... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Dietro il paesaggio

    Sara Bubola

    Folgorazione, doppio poetico e leggenda, Hölderlin incarna per Zanzotto la resistenza, la speranza che la parola poetica – anche attraversando il silenzio – riesca a farsi ricordo e dono,... >

  • Percorsi linguistici e interlinguistici

    A cura di Raffaella Bombi e Francesco Costantini

    Il volume rende omaggio al ricco percorso di ricerca di Vincenzo Orioles, professore di Glottologia e Linguistica dell’Università di Udine. Linguista versatile, abile nel cimentarsi in numerosi... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Prove di educazione linguistica in Friuli a partire da Achille Tellini

    Fabiana Fusco

    La pubblicazione intende approfondire l’originale produzione manualistica orientata alla valorizzazione della lingua e della cultura regionale nella scuola elementare del primo Novecento, con uno... >

  • Carlo Sgorlon, artigiano della parola

    A cura di Marco d'Agostini e Franco Fabbro

    Narratore, saggista, uomo di vasta e profonda cultura, Carlo Sgorlon è stato uno dei più importanti esponenti della letteratura italiana dell’ultimo secolo... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Dante da una prospettiva friulana

    Maiko Favaro

    Dante è considerato il padre della letteratura italiana. In che modo hanno guardato a lui i friulani, così fieri della propria cultura e della propria lingua? Questo volume prova a rispondere alla domanda... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • La lingua friulana oggi

    Claudio Melchior

    Quante persone parlano attualmente la lingua friulana? Quante la parleranno in futuro? Come è cambiata e quali sono le idee, le opinioni, gli atteggiamenti riguardo ad essa? Per rispondere a queste domande... >

  • Conversazioni letterarie

    Fabiana Savorgnan Cergneu di Brazzà

    Il volume presenta un itinerario di ricerche approntate nell’ambito della cultura e della letteratura italiana tra Settecento e Ottocento. I temi affrontati, ricostruiti prevalentemente attraverso... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Come nasce un best seller

    Giampaolo Borghello

    Per analizzare genesi e dinamica del best seller l'autore propone tre percorsi correlati: si comincia con un vivace viaggio terminologico attorno alle nozioni, spesso variegate, di letteratura di massa... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Le carte e i discepoli

    A cura di Fabiana di Brazzà, Ilvano Caliaro, Roberto Norbedo, Renzo Rabboni e Matteo Venier

    Nell occasione della quiescenza di Claudio Griggio i docenti e gli allievi dell Ateneo udinese rendono omaggio al collega e al maestro dedicandogli questa miscellanea di studi articolata in due sezioni... >

    Disponibile
    anche in
    PDF Open access
  • Handbook of friulian linguistics

    A cura di Franco Fabbro e Cristiano Crescentini

    This is the first manual of Friulian language suitable to high dissemination. Written in English, the book brings together a number of scientific contributions of the leading specialists who analyze the... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Dal Friuli alle Americhe

    A cura di Alessandra Ferraro

    Il presente volume viene pubblicato in occasione della conclusione della carriera di Silvana Serafin, professoressa ordinaria di Lingua e letterature ispano-americane all’Università di Udine. L’omaggio... >

    Disponibile
    anche in
    PDF Open access
  • Il racconto della Germania

    Luigi Reitani

    Dalle pagine postume di Heinrich Böll alla prosa berlinese di Sven Regener, dalle polemiche intorno ai libri di Günter Grass al premio Nobel conferito a Herta Müller, dalla saggistica di Hans Magnus... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • L'«impercettibile bisbiglio della memoria»

    Lucia Ferigutti

    Il volume analizza la presenza dei topoi fiabeschi ricorrenti nella narrativa di Elsa Morante, dai racconti infantili a Menzogna e sortilegio, con particolare attenzione alla ripetizione di temi e di motivi... >

    Disponibile
    anche in
    PDF
  • Arte e realtà. L'estetica di Georg Büchner

    Simone Furlani

    Dopo «l’arte ideale» del romanticismo e del classicismo, le opere e soprattutto i drammi teatrali di Georg Büchner (1813-1837) aprono l’arte a una realtà mai rappresentata prima... >

    Disponibile
    anche in
    PDF