A cura di Raffaella Bombi e Vincenzo Orioles

Nuovi valori dell'italianità nel mondo

Tra identità e imprenditorialità

Da alcuni anni un importante appuntamento dell’Università di Udine nel quadro dei collegamenti con il mondo dei corregionali all’estero è il Corso di perfezionamento ‘Valori identitari e imprenditorialità’ che rappresenta l’azione di punta dell’unità di Udine del progetto di eccellenza FIRB ‘Perdita, mantenimento e recupero dello spazio linguistico e culturale nella II e III generazione di emigranti italiani nel mondo: lingua, lingue, identità. La lingua e cultura italiana come valore e patrimonio per nuove professionalità’. Con questo volume il gruppo di docenti e di studiosi formatosi attorno al progetto ha inteso lasciare una traccia dell’impegno profuso nel corso proponendo una serie organica di contributi che riflettono le diverse sensibilità e competenze culturali e interdisciplinari che hanno caratterizzato l’azione formativa. Ne è emerso un quadro articolato e stimolante sulle nuove forme che assume l’italianità nel mondo e sulla sua capacità di trasmettere positività e arricchire la tradizionale istanza culturale con i valori dell’imprenditorialità e della doppia appartenenza nazionale e locale.

  • Raffaella Bombi

    Raffaella Bombi è professore ordinario di Glottologia e linguistica all’Università degli Studi di Udine. È delegato del Rettore per le reti, i sistemi informatici, telematici e per l’e-learning dell’Ateneo di Udine ed è membro del Consiglio direttivo della Società italiana di e-learning. È stata designata segretario della Società italiana di glottologia per il triennio 2012-2014.
    Tra le linee di ricerca praticate si segnala l’interferenza linguistica, cui ha dedicato diversi studi metodologici e applicativi, il plurilinguismo, la variabilità delle lingue con particolare riguardo per le lingue speciali e gli aspetti del metalinguaggio dell’interlinguistica.
    Ha al suo attivo svariati saggi, articoli, ed è autrice di alcune monografie tra cui L’e-learning e la sua lingua speciale (2006), La linguistica del contatto (2009); tra i lavori più recenti Falsa segmentazione e induzione di morfema, in Studi plurilingui e interlinguistici in ricordo di Roberto Gusmani (2011) e la raccolta di saggi su L’e-learning e gli studenti adulti nel panorama universitario italiano. Esperienze e prospettive (2011).

  • Vincenzo Orioles

    Vincenzo Orioles è professore ordinario di Glottologia e linguistica all’Università degli Studi di Udine. Pratica come linee di ricerca l’interferenza linguistica e il plurilinguismo; attualmente è responsabile dell’unità locale di Udine del progetto di eccellenza FIRB sull’italiano nel mondo e coordinatore nazionale di un progetto scientifico PRIN in materia di metalinguaggio e storia del pensiero linguistico.
    Tra le sue principali pubblicazioni si segnalano un volume di interventi sul tema delle lingue minoritarie (Le minoranze linguistiche, 2003), una monografia dedicata alle voci di origine russa (I russismi nella lingua italiana. Con particolare riguardo ai sovietismi, 2006), una raccolta di scritti lessicali (Percorsi di parole, 2006) e la riedizione di Lingue in contatto di Uriel Weinreich (2008). Ha anche curato due numeri monografici del periodico «Studi Italiani di Linguistica Teorica e Applicata».

Indice dei contenuti

Scegli in Versione cartacea PDF Open access
titolo: Nuovi valori dell'italianità nel mondo
sottotitolo: Tra identità e imprenditorialità
curatori: Raffaella Bombi e Vincenzo Orioles
editore: Forum
luogo di pubblicazione: Udine
anno di pubblicazione: 2011
formato: cm 17x24
pagine: 224
ISBN: 978-88-8420-726-5
ISBN: 978-88-8420-969-6 (versione digitale)