Letizia Cimitan

Dialogo con suor Angela

Una pagina dimenticata dell’infanzia in Carnia

Un’appassionante biografia permette di far luce su aspetti poco esplorati della vita in Carnia dopo la Prima guerra mondiale e dell’orfanotrofio creato a Villa Santina nel 1937 da don Bernardino Coradazzi. È la storia di suor Angela, al secolo Paola Fior, nata a Villach nel 1917, la cui vocazione si è espressa nella cura verso i bambini abbandonati e nella maestria del ricamo. Attraverso alcune interviste fatte dall’autrice a suor Angela, e conservate nella loro versione audio integrale presso l’Archivio Etnotesti dell’Università di Udine, il libro ripercorre le vicissitudini della sua infanzia e dell’adolescenza, trascorsa in collegio a Venezia, che si intrecciano con il maturare della vocazione.

Qui sotto le tracce audio cui l'edizione digitale rimanda.

  • Letizia Cimitan

    Letizia Cimitan insegna Lettere nella scuola secondaria. Ha al suo attivo diverse ricerche sul patrimonio etnoantropologico regionale, tra le quali Repertorio della narrativa di tradizione orale della Carnia (1988) e Fabbri e falegnami a Sauris, in Cultura materiale in Carnia. Fonti, ideologia, realtà (1993). 

Infanzia

Collegio

A Villa Santina

L'Istituto

Dopo il 1976

Scegli in Versione cartacea Open access
titolo: Dialogo con suor Angela
sottotitolo: Una pagina dimenticata dell’infanzia in Carnia
autore: Letizia Cimitan
editore: Forum
luogo di pubblicazione: Udine
anno di pubblicazione: 2021
collana: La stanza delle voci
formato: cm 12,5x19,5
pagine: 160
immagini: b/n
prezzo versione cartacea: 15,00 € sconto 5%
ISBN: 978-88-3283-269-3
ISBN: 978-88-3283-293-8 (versione digitale/pdf)