A cura di Anesti Naci

Il dramma dell’Albania nel racconto del delegato apostolico Leone G.B. Nigris (1938-1944)

Questo volume porta per la prima volta alla luce, nella sua integrità, la relazione che Leone G.B. Nigris, delegato apostolico in Albania, scrisse per i propri superiori in Vaticano al termine della seconda guerra mondiale. Gli anni fra il 1938 e il 1944 sono forse i più importanti della storia di questo ancora giovane Stato e Nigris fu testimone, suo malgrado, del passaggio di consegne da una dittatura monarco-balcanica a quella fascista e nazista e poi a quella del ‘potere popolare’ rappresentato dai partigiani comunisti. Questa relazione, integrata da un ricco apparato di note, costituisce una fonte straordinaria non solo per la storia dell’Albania ma anche dell’Italia, e in particolare per ogni indagine che voglia chiarire il ruolo di funzionari, ecclesiastici, affaristi, uomini di regime nella vita di entrambi i paesi, a partire dall’invasione del 7 aprile 1939 fino ai drammatici momenti successivi all’8 settembre 1943.

  • Anesti Naci

    Anesti Naci è nato a Valona e vive in Italia dal 1998. Ha conseguito la laurea in Lettere e il titolo di Dottore di ricerca in Storia presso l’Università degli Studi di Udine. Al centro dei suoi interessi sono le vicende culturali e politiche dell’Albania del Novecento, con particolare attenzione alle tematiche dell’ateismo di Stato e della religione, dell’identità e del carattere nazionale albanesi. È autore di articoli e saggi e della monografia: L’immagine dell’Italia e degli italiani nell’Albania comunista, in corso di pubblicazione.

titolo: Il dramma dell’Albania nel racconto del delegato apostolico Leone G.B. Nigris (1938-1944)
curatore: Anesti Naci
editore: Forum
luogo di pubblicazione: Udine
anno di pubblicazione: 2022
formato: cm 17x24
pagine: 248
immagini: b/n
prezzo versione cartacea: 28,00 € sconto 5%
ISBN: 978-88-3283-340-9