Jarosław Mikołajewski

Tè per un cammello

ovvero I casi e i casini dell’investigatore McCoy
Traduzione di Silvano De Fanti. Prefazione di Andrea Camilleri

Il poliziotto alcolista McCoy trova la moglie assassinata nella camera da letto. Anni dopo, nella nuova veste di investigatore privato, affronta a fatica un’esistenza di sobrietà su cui incombe il senso di colpa per quel delitto insoluto. Irretito da ossessioni, coercizioni e vuoti di memoria, si muove in una realtà illogica e inafferrabile, una poltiglia di umori, sensazioni, ricordi, allucinazioni che ora stimolano, ora paralizzano, la sua ricerca della verità sul delitto e su se stesso. Inattesi ospiti per un protagonista refrattario alla cultura in generale, libri e personaggi letterari si inseriscono nella trama inviando segnali di luce lungo il percorso di ricerca e redenzione dell’investigatore. La finzione letteraria è più efficace della realtà? Che c’entrano con la vita dell’Alcolista Anonimo McCoy le visioni allucinate del console nel romanzo Sotto il vulcano di Lowry? E Laura e Beatrice? De Sade e l’ambigua congrega dei Canottieri Preraffaelliti? Dall’intreccio tra il dramma della vita e l’invenzione della letteratura nasce un sottile, ironico, a tratti umoristico thriller, un gioco elegante e sottile al confine fra omaggio e parodia di un filone alla moda.

titolo: Tè per un cammello
sottotitolo: ovvero I casi e i casini dell’investigatore McCoy
autore: Jarosław Mikołajewski
editore: Forum
luogo di pubblicazione: Udine
anno di pubblicazione: 2005
collana: OltrE
formato: cm 15x20,5
pagine: 120
prezzo versione cartacea: 14,00 € sconto 10%
ISBN: 978-88-8420-259-8

Recensioni

Dello stesso autore