Nadia Urbinati

Il bene e il giusto

Quale rapporto esiste tra i concetti di ‘bene’ e ‘giusto’? Quali sono i principi di una giustizia equa, che tutte le componenti della società possono razionalmente accettare e condividere? ‘Bene’ deriva da bonus, buono, ‘giusto’ da iustum, conforme al diritto. Nella nostra vita democratica la tensione fra questi due principi è centrale e attraversa problematiche complesse: la crisi della rappresentanza politica, il confronto (necessariamente conflittuale) fra interessi individuali e finalità collettive, il ruolo della norma nella realizzazione dell'uguaglianza, il diritto alla diversità, alla resistenza e alla disobbedienza civile; e infine la possibilità che il nostro sistema democratico sia in grado di riformare sè stesso.

  • Nadia Urbinati

    Nadia Urbinati è docente di Teoria politica alla Columbia University di New York. Collabora con «La Repubblica» e «Lavoce.info». Studiosa del pensiero politico moderno e contemporaneo, si occupa in particolare di teoria democratica e liberalismo. Tra le sue ultime pubblicazioni in lingua italiana, Lo scettro senza il re. Partecipazione e rappresentanza nelle democrazie moderne (2009), Democrazia rappresentativa. Sovranità e controllo dei poteri (2010), Liberi e uguali. Contro l’ideologia individualista (2012), La mutazione antiegualitaria. Intervista sullo stato della democrazia (2013) e Democrazia in diretta. Le nuove sfide alla rappresentanza (2013).

titolo: Il bene e il giusto
autore: Nadia Urbinati
editore: Forum
luogo di pubblicazione: Udine
anno di pubblicazione: 2013
collana: Vicino/Lontano
formato: cm 11x16
pagine: 64
prezzo versione cartacea: 8,00 € sconto 10%
ISBN: 978-88-8420-754-8

Recensioni