Tre nomi per un palazzo: Polcenigo, Garzolini, Toppo Wassermann

Residenza prima dei nobili di Polcenigo, che lo costruirono nei primi anni del Settecento, poi dei Garzolini, che lo acquistarono nel 1790 e ne furono proprietari per tutto l’Ottocento, il palazzo attraversa gli epocali cambiamenti che segnano la società friulana tra l’ultimo secolo dell’età veneta e i primi decenni dell’annessione al Regno d’Italia. Nel corso del Novecento la sua storia è legata invece all’Istituto di Toppo Wassermann, luogo di formazione e istruzione per intere generazioni. Palazzo Polcenigo, Garzolini, Toppo Wassermann è ora sede della Scuola superiore dell’Università degli studi di Udine. Un volume che ripercorre la storia di un importante

tesoro artistico e architettonico della Regione.